DIECI MOTIVI PER INSTALLARE SEMPRE IL CHILD THEME

Guida e consigli pratici riguardo al tema child

25 Settembre 2016 / by Roberto / in wordpress

Nell'ultimo decennio Wordpress è diventato il CMS più utilizzato da privati, aziende e liberi professionisti. Ho iniziato ad usarlo anch'io da qualche anno e penso sia uno strumento molto valido e versatile.
Oggi mi soffermerò su quella che ritengo essere, a mio avviso, la più importante implementazione di questo CMS: il Child Theme. Il tema figlio in pratica, eredita tutte le caratteristiche dal tema padre: layout, funzionalità e gestione del tema stesso.

Perché usare un tema child? Cosa lo rende così interessante ed utile?

Con il child possiamo modificare il tema principale e consiglio di attivarlo sempre, per i seguenti motivi:

  • quando sarà necessario aggiornare il tema padre potremmo dormire sonni tranquilli, poiché le nostre modifiche non verranno mai sovrascritte
  • possiamo creare e/o sovrascrivere classi ed elementi presenti nel foglio di stile
  • gestire o modificare funzioni e file di template
  • aggiungere script di terze parti

La genialità di questo approccio si basa fondamentalmente sulla possibilità di personalizzare il tema principale, ma di fatto non verrà mai modificata la struttura di quest'ultimo.

Geniale! Ma... In pratica?

I temi professionali hanno incluso il child-theme nel pacchetto zip, però a volte potrebbe non essere presente, oppure dobbiamo aggiungere una funzione per attivarlo correttamente. Di seguito illustrerò i passaggi principali per poter utilizzare un child-theme.
Ipotizziamo che la cartella del tema padre si chiami "lorem": la prassi ci suggerisce di creare una nuova cartella con lo stesso nome, con il suffisso "-child" alla fine.

                            lorem
                            lorem-child
                          

Nella cartella di lorem-child, troveremo i seguenti file:

  • functions.php
  • style.css
  • screenshot.png (cover facoltativa)

All'interno di functions.php scriviamo questa funzione. Serve per sovrascrivere il foglio stile del tema genitore:

                            add_action( 'wp_enqueue_scripts', 'enqueue_parent_styles' );
                            function enqueue_parent_styles() {
                               wp_enqueue_style( 'parent-style', get_template_directory_uri().'/style.css' );
                            }
                          

Nel file style.css, invece, scriviamo queste righe di codice: il valore essenziale e' "Template", cioè il nome della directory del tema genitore che nel nostro esempio è lorem.

                            /*
                             Theme Name:  Lorem Child Theme
                             Description  A child theme of  Lorem
                             Author:      Roberto ~ Spagoweb
                             Template:    lorem
                             Version:     1.0.0
                            */
                          

Grazie a questa dichiarazione e dopo aver caricato la cartella nel server FTP, possiamo attivare il tema child dal pannello di controllo di WordPress.

File di Template

Ecco un'altra interessante funzionalità che uso spesso per le personalizzazioni avanzate: se dobbiamo modificare un file (ad esempio inserire codice html o php), possiamo creare una copia del file template (dalla cartella del tema principale) e copiarlo (apportando le modifiche) nella cartella lorem-child. Per esempio, se desiderate cambiare il codice del footer del sito web, potete includere un file footer.php nella directory del vostro tema child e questo file verrà utilizzato al posto del footer.php presente nella cartella del tema genitore.

Conclusioni

Spero di aver spiegato abbastanza chiaramente l'importanza di un tema child di WordPress e come crearlo in pochi passi. Sicuramente sarà molto utile per far esperienza e testare nuove funzionalità sul tuo sito internet!

WordPress Child Themes

Return to Blog

Info & Contatti

Possiamo incontrarci:

a Padova e Vicenza

Social networks:

  • Spagoweb: profilo professionale Linkedin
  • GitHub Spagoweb
  • Scrivi a Spagoweb con Telegram
  • Segui il canale Telegram SpagoNEWS

Leggi le informative:

Cookies / Privacy

Questo sito web mostra il mio portfolio: l'intenzione non è quella di vendere, bensì di pubblicare le mie abilità.

Spagoweb brand e naming